Monday, 11 June 2012

Sequenza Sismica Finale Emilia 2012 - aggiornamento 23

La carta della distribuzione epicentrale con le magnitudo degli eventi sismici (ricavata dai dati sismici dell'INGV.it con Ml>2), mette in evidenza come le due sequenze abbiano una distribuzione secondo una fascia orientata W-E e compresa entro le strutture a thrust del fronte appenninico sepolto sotto i depositi della Pianura Padana ("dorsale Ferrarese"). La prima sequenza del 20/05/2012 mostra i terremoti con Ml>5 allineati lungo la struttura sismogenetica dei Comuni di Bondeno-Ferrara, mentre la seconda sequenza del 29/05/2012 mostra i terremoti con Ml>5 allineati lungo la struttura sismogenetica dei Comuni Mirandola-S.Posidonio. Anche il sisma di Ml=5,1 del 03/06/2012 è da attribuire alla struttura sismogenetica dei Comuni di Mirandola-S.Posidonio.


Carta della distribuzione epicentrale: Stelle rappresentano gli eventi con Ml>5; pallini rossi 4<Ml<5; cerchietti blue 3<Ml<4; cerchi verdi Ml<3; La linea rossa con i triangolini indica i thrust del fronte sepolto
 
Dalla distribuzione temporale degli eventi sismici di tutta la giornata del 10/06/2012, mostra un andamento abbastanza stazionario con un aumento della sismicità (terremoti di assestamento con M<3) rispetto ai giorni precedenti. Si notano alcuni gap sismologici nella sequenza temporale, tra un sisma e il sucessivo. Per alcuni tempi non si sono registrati terremoti con M>2, ma solo eventi sismici inferiori che non vengono riportati nel grafico, sono comunque scaricabili dal database ISIDe dell'INGV. Gli eventi registrati mostrano una media con Ml<3.


In tutto questo tempo, dalla Carta della distribuzione epicentrale si nota come nella zone occidentale dei Comuni di Mirandola e Novi di Modena la sismicità (terremoti di assestamento con Ml<3) sia maggiore rispetto alla zona orientale dei Comuni di Finale Emilia, Bondeno e Ferrara. Tale differenza si nota anche dalla Carta della criticità sismica dei comuni (definita come il numero di eventi sismici con epicentro all'interno dei comuni).
Tale aumento della sismicità, con terremoti di assestamento (Ml<3) degli ultimi giorni è mostrata nel grafico sottostante.



No comments:

Post a Comment