La presenza di ferro nel mantello terrestre

Nonostante la scienza sia da tempo al corrente della ricca presenza di ferro nel manto terrestre, a tutt'oggi non si è riusciti a dare una spiegazione del perché esso ne acquisisca in tale quantità. Una recente ricerca della Yale University offrirebbe una possibile chiave di lettura: si tratterebbe della migrazione di masse informi (“blob”) ricche di ferro prodotte da interazioni chimiche fra le zone che si trovano tra il nucleo del pianeta e il mantello stesso. Oltre al ferro, la ricerca spiegherebbe anche l'origine dell'arrivo di altri elementi, come il platino e l'idrogeno, attaccati al ferro.

Comments

Popular posts from this blog

Alcune considerazioni sismotettoniche dell'Italia Centrale

I forti eventi dell'Italia centrale del 18/01/2017: Ipotesi plausibili sulla sorgente sismogenica.

Trasformazione dell'inclinazione reale in inclinazione apparente