Bollettino di Vigilanza Meteo (previsione 03 dic 2012)

Fase Previsionale 3 dicembre 2012

Precipitazioni:
-    sparse, anche a carattere di rovescio o temporale su Calabria occidentale, Sicilia nord-orientale, e settori orientali di Abruzzo, Molise e Puglia settentrionale, con quantitativi cumulati moderati
-    sparse, con locali rovesci o temporali sulle restanti regioni meridionali, Lazio meridionale, Marche, Romagna, Umbria orientale, Sardegna occidentale e restanti settori di Abruzzo e Molise, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Nevicate: a quote di 400-600 metri sui settori romagnoli, sulle Marche, Umbria, Abruzzo, Molise e zone appenniniche del Lazio; a quote di 600-800 metri su Appennino campano e calabro-lucano, con lieve calo nel pomeriggio.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in generale diminuzione al centro-sud e sul nord-ovest, più sensibile sui settori adriatici.
Venti: da forti a burrasca da nord/nord-ovest su Liguria, regioni centro-meridionali specie sui settori costieri e sulle isole; forti di Foehn sui settori alpini con sconfinamenti in pianura e di bora sul triestino. Tendenza ad attenuazione nella giornata a partire dalle regioni del nord.
Mari: molto agitato il Mare di Sardegna, il Canale di Sardegna, il Tirreno meridionale e lo Stretto di Sicilia; agitato il Tirreno centrale, lo Ionio e l’Adriatico centrale; molto mossi i restanti bacini.

Comments

Popular posts from this blog

Alcune considerazioni sismotettoniche dell'Italia Centrale

I forti eventi dell'Italia centrale del 18/01/2017: Ipotesi plausibili sulla sorgente sismogenica.

Trasformazione dell'inclinazione reale in inclinazione apparente