Seismic release ratio of 2012 Emilia seismogenic sources and seismotectonic evolution (Northern Italy)

Abstract
The 2012 Emilia seismic sequence (northern Italy) was characterised by two mainshocks of MW 5.8 on May 20th and MW 5.6 on May 29th. Seismic activity was ascribed to the northward verging fold and thrust structures of the Ferrara-Romagna arc. This study shows a method for calculating the seismic release ratio of seismogenic sources, described as the ratio between the earthquakes’ seismic moment and the seismic moment calculated from geological data of fault slip measures. It is a quantitative analysis method of seismotectonic studies, which provides a simple explanation for seismic release and an asperity model of faults. A map of fault seismic release ratio is suggested; it describes the seismic release of the 2012 Emilia seismogenic sources during the 2005-2012 period. The seismic release map shows the seismotectonic evolution and different rheological behaviours of seismic sources.

Riassunto
Rapporto del rilascio sismico delle sorgenti sismogenetiche dell’Emilia 2012 ed evoluzione sismotettonica. La sequenza sismica dell’Emilia del 2012 è stata caratterizzata da due principali eventi, accaduti il 20 maggio e 29 maggio 2012, rispettivamente di MW 5,8 e MW 5,6. L’attività sismica è da attribuirsi alle strutture a pieghe e sovrascorrimenti con vergenza settentrionale denominate Pieghe Ferraresi-Romagnole. Questo studio espone un metodo per calcolare il rapporto del rilascio sismico delle sorgenti sismogenetiche; esso è descritto come rapporto tra momento sismico del terremoto e momento sismico calcolato dai dati geologici di scorrimento lungo la faglia. È un metodo di analisi quantitativa di sismotettonica, che fornisce una semplice descrizione del rilascio sismico e del modello di asperità delle faglie. Viene proposta una mappa del rapporto del rilascio sismico delle faglie, dove è rappresentato il rilascio sismico delle sorgenti sismogenetiche dell’Emilia durante il periodo 2005-2012. La mappa del rilascio sismico descrive l’evoluzione sismotettonica e il diverso comportamento reologico delle sorgenti sismiche.
di: Paolo Balocchi
pubblicato in: Atti Soc. Nat. Mat. di Modena, vol. 150(2019), pp.77-92.
 in academia.edu e researchgate.net

Comments

Popular posts from this blog

Misure geologiche in campagna

Rapporti stratigrafici

Metodi per la determinazione della direzione, immersione e inclinazione di una sucessione di unità litologiche