Monday, 28 June 2010

Aggiornamento sulla campagna di Vesallo 2010

La morfostruttura di Vesallo è una forma naturale generata dai processi di erosione e alterazione chimica lungo le principali strutture tettoniche. La prova è il ritrovamento all'apice della morfostruttura di un piccolo affioramento della Formazione di Ranzano dove è conservata la stratificazione S0 con direzione N 200° e inclinazione 70°. Inoltre sul lato nord della morfostruttura piramidale è presente un affioramento della medesima formazione dove è conservata la stratificazione S0 con due orientazioni preferenziali con direzione N 390° inclinazione 50°, e direzione N 230° e inclinazione 40°. Questa diversa orientazione dei piani di strato indica la presenza di pieghe, come mostra un affioramento nelle vicinanze (attualmente in studio). La Formazione di Ranzano è costituita da alternanze arenaceo-pelitiche con rapporto A/P molto < di 1. Nella litologia argillosa si ritrovano delle superfici di clivaggio (con carattere penetrativo, ossia riscontrabile in tutto il volume della roccia) che presentano orientazioni differenti e in taluni casi con direzione parallela alla stratificazione e inclinazione verticale. Tali superfici si mostrano perfettamente lucide e con incisioni dovute al movimento dei due blocchi, comportandosi come piccole faglie alla scala mesoscopica.

La formazione delle morfostrutture piramidali è comunque dovuto al modellamento da parte degli agenti di alterazione chimica e fisica che attaccano la superficie delle rocce (è ben visibile in affioramento dove alla base si forma un deposito di detrito di versante) in corrispondenza della superficie di strato e delle superfici di clivaggio le quali si comportano come piani di faglia.

No comments:

Post a Comment