Calcari a Lucine

Ho trovato un articoletto abbastanza interessante sui Calcari a Lucine, corpi litologici a struttura perlopiù lenticolare che si rinvengono all'interno delle formazioni litologiche dell'Appennino settentrionale (Formazione del Termina, Marnoso-Arenacea) e non solo.

Tali carbonati sono corpi geologici sono autoctoni e si formano per precipitazione dei carbonati in aree di mare profondo (al di sotto della CCD), grazie all'ossidazione di gas metano liberato  dal fondo del mare in corrispondenza di fratture. La fuoriuscita di gas e idrocarburi è favorita dall'intensa attività tettonica che nel passato ha fratturalo la litosfera. In corrispondena dei punti di risalita delle emissioni di gas e idrocarburi si sono sviluppate delle colonie di molluschi (come le Lucine) dotati di branchie e batteri chemiosintetici in grado di trasformare il carbonio da inorganico ad organico senza il processo di fotosintesi. Tali comunità che si sviluppavano anche a profondità molto elevate (al di sotto della zona fotica) erano autosufficienti. Inoltre si sviluppavano anche fenomeni di gigantismo.

Comments

Popular posts from this blog

Alcune considerazioni sismotettoniche dell'Italia Centrale

I forti eventi dell'Italia centrale del 18/01/2017: Ipotesi plausibili sulla sorgente sismogenica.

Trasformazione dell'inclinazione reale in inclinazione apparente