Thursday, 17 October 2013

Terremoto nelle Filippine M=7,1

Il giorno 15 ottobre 2013 alle ore 00:12 UTC (ore 8:12 nelle Filippine) è avvenuto un terremoto di magnitudo 7,1. L'epicentro è stato localizzato a circa 52 km SW della città di Cebu. 

Fonte: EMSC;

La testimonianza di Riccardo Mantovani che vive a Tagbilaran nelle Filippine:

“io sono vivo per miracolo credo....ma tanti non ce l'hanno fatta, ho abbracciato un albero di cocco che stava di fianco a me perchè le persone venivano sbattute in tutte le direzioni...una cosa incredibile davvero...gli edifici si muovevano come fossero serpenti e il panico assoluto perchè si aveva la sensazione di sprofondare! L'isola oltre ad aver subito onde trasversali molto forti, ha avuto una fase sussultoria e sembrava che qualcosa sollevasse l'isola più volte per poi lasciarla cadere...un vero incubo! scuole, ponti, chiese, supermercati, palazzi...se non collassati su se stessi, comunque crollati per buona parte, strade praticamente esplose....un sisma non del tutto eccezzionale, ma la composizione del sottosuolo completamente vulcanica e di conseguenza rocciosa, ha fatto si che sprigionasse una forza pari a 32 bombe atomiche! L'allarme tsunami è rientrato dopo 2 ore circa! ora dormo all'aperto con tutta la comunità di Panglao perchè siamo nel bel mezzo di uno sciame e poi perchè ancora non sono state effettuate indagini di stabilità per gli edifici ancora in piedi! Al momento le notizie sono alquanto frammentarie e si contano circa 150 morti e 22 dispersi! Questa mattina un altro terremoto abbastanza importante e addirittura una bomba d'acqua.....ma questo è normale per ora perchè cè una forte depressione!!"

Ringrazio Antonello Canale che mi ha permesso di pubblicare la testimonianza postata sul gruppo E.S.I. – Emergenza SismicaItalia.

No comments:

Post a Comment